LOADING

8 buoni motivi per trasferirsi alle Canarie

8 buoni motivi per trasferirsi alle Canarie

by Alex L'Abbate Aprile 24, 2021
Panorama aero di Puerto de La Cruz - Tenerife

Chi ha bisogno di 8 buoni motivi per trasferirsi alle Canarie? Siamo nel 2021, in Italia e nel mondo imperversa il Covid-19, e al di là delle promesse di ristori da parte del Governo, della campagna di vaccinazioni che non è che stia proprio “correndo” e le ventilate ipotesi di riaperture che chissà quando si faranno e non si sa a quali condizioni, diciamoci pure che vivere in Italia, in questo preciso momento storico, non sia proprio… una passeggiata.

E chissà quante volte avrai pensato “adesso mollo tutto e me ne vado alle Canarie”…

Beh, diciamo pure che, se lo hai pensato almeno una volta, forse ti è mancata qualche risposta giusta alle tue domande per poter arrivare fino in fondo a quel proposito. E allora in questo posto voglio essere io a darti alcune buone motivazioni per trasferirsi a Tenerife, a Gran Canaria o più in generale alle Isole Canarie, che sono alcune tra le più belle isole tropicali nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico.

N° 1 – Il clima

Eh si, fatevene una ragione, ma il principale motivo, o comunque uno dei principali motivi è proprio il clima. Qualcuno lo troverà secco, ed in effetti è così, non è un caso che queste siano considerate le “Isole dell’Eterna Primavera”. ê opportuno ricordare che esistono decine di microclimi, a distanza di pochi chilometri, e che in particolare in determinate zone troverai un po’ tutte le stagioni dell’anno. Ma nel complesso le Isole Canarie sono l’unico posto in Europa dover poter vivere in ciabatte e maniche corte tutto l’anno. 

N° 2 – Le tasse sono un buon motivo per trasferirsi alle Canarie

Se tu che mi stai leggendo adesso ti trovi in Italia, sono sicuro che uno dei temi che più ti fanno soffrire è quello delle tasse e di uno stato che ti perseguita con se fossi Al Capone. Non fraintendermi, pagare le tasse è giusto e doveroso, ma le tasse devono essere giuste e lo stato deve spendere quei soldi in servizi per i cittadini. Per questo che tu sia un lavoratore dipendente o un imprenditore, a Tenerife e in tutte le Canarie potrai sentirti “libero di respirare”: la tassazione, le imposte, sono tra le più favorevoli d’Europa, infatti per via della loro posizione geografica le Canarie sono ritenute “zona ultra periferica della Comunità Europea” e per questo esistono alcuni importanti vantaggi fiscali, primo fra tutti l’esenzione dall’IVA (che nel resto della Spagna è al 21%). In alternativa qui si paga una tassa locale chiamata “IGIC” al 7%. Le società SL (equivalenti delle nostre SRL) pagano solo il 15% di tasse per i primi 2 anni di attività, e dal terzo anno il 25% su un utile fino a 300.000 euro (occhio che si parla di utile, quindi parliamo di fatturati anche molto alti). Per i liberi professionisti invece le tasse sono addirittura bassissime, nulla di comparabile con l’imposizione fiscale italiana.

N° 3 – Le persone

Trasferirsi alle Canarie significa calarsi in un meltin’ pot incredibile di nazionalità che risiedono stabilmente sul territorio e, benché i Canari siano politicamente considerati “spagnoli” è opportuno dire che sulle isole troverai un po’ di tutto, dall’allegra spensieratezza sudamericana ad un grande senso di amor patrio per “Canarias”. In generale i “canari” sono gente tranquilla, accogliente, molto festaiola, amano il buon cibo e i buon vino, ed ogni occasione per loro è buona condividere una buona cerveza y unas papas arrugadas con mojo. Fai attenzione che, se solo chiedi qualcosa alla cassiera di un supermercato o a una cameriera, si rivolgerà a te con un “si, mi amor” o “mi niño” (rispettivamente “si, amore mio” o “bambino mio”) benché tu la stia incontrando per la prima volta.

N° 4 – L’aria pulita

Se vieni da una grande città, apprezzerai particolarmente l’aria pulita delle Isole Canarie: anche qui esistono zone molto trafficate, ma siamo pur sempre su delle isole dove c’è meno di una automobile per abitante, il che significa che lo smog è solo un brutto ricordo, e non dimenticare che qui in mezzo all’oceano siamo baciati ogni giorno dagli alisei che garantiscono l’aria fresca e pulita ogni giorno, e poi zero inquinamento, i tuoi polmoni ne godranno.

N° 5 – Il traffico

Quando vivevo a Roma passavo intere giornate in mezzo all’odiatissimo traffico della tangenziale Est o del Grande Raccordo Anulare. Ma qui no, qui guidare è quasi un piacere, le code le trovi solo all’ingresso delle grandi città e forse sono negli orari di punta, dove per “coda” si intende una fila di qualche decina di vetture, per il resto rimarrai sorpreso del fatto che gli automobilisti si fermano non appena ti vedono vicino alle strisce pedonali, tutti rispettano le precedenze, i limiti di velocità, si usano le frecce. Provare per credere.

N° 6 – Camminare

Come accennavo poco fa, alle Canarie non si rischia la vita attraversando la strada sulle strisce, le auto non appena vedono che sei vicino alla “zebra” rallentano e si fermano per farti passare. E immagina con la combinazione di paesaggi e clima quante strepitose passeggiate potrai fare.

N° 7 – Andare in bici

Piste ciclabili, sentieri cicloculturali, veri e propri percorsi per gli amanti del biking arricchiranno il tuo stile di vita alle Canarie, garantendo a chi non ama particolarmente usare l’automobile, un’alternativa sana, 100% non inquinante e straordinariamente utile nelle zone in cui parcheggiare può rappresentare un’odissea.

N° 8 – Frutta e Pesce

Questo è un punto soggettivo, dipende molto dai gusti di ognuno di noi, ma se hai una vera e propria passione come me per la frutta esotica come il Mango, la Papaya, Platani e Banane, Avocado, Ananas… allora avrai la soddisfazione di vedere i tuoi frutti preferiti crescere sugli alberi delle Canarie, oltre al fatto che potrai acquistarli a prezzi molto convenienti nei supermercati o spesso andare direttamente a prenderli dai produttori nei campi. E se hai anche la passione del pesce fresco, appena pescato, allora ti ritroverai in paradiso.

Potrei continuare ore a scrivere e darti buoni motivi per trasferirti alle Canarie, ma poi cosa scriverei nei prossimi post? Intanto se ti è piaciuto questo post, per favore condividilo sui tuoi social e con i tuoi amici.

Social Shares
Alex L'Abbate

Alex L'Abbate, conduttore radiofonico e televisivo, pugliese, classe 1983, in viaggio da molti anni e oggi residente alle Isole Canarie dove è Direttore Editoriale dell'emittente radiofonica che ha fondato, Radio Axel24, la radio degli Italiani all'Estero.

Related Articles